ASCOLTA L'ARTICOLO

La Giornata mondiale del Safer Internet Day (SID), istituita e promossa  dalla Commissione Europea nel 2004 al fine di promuovere un uso più sicuro e responsabile del web e delle nuove tecnologie, costituisce una tappa significativa  del percorso formativo  della sesta edizione de           “Il Mese della Sicurezza in Rete 2022” promosso dal Ministero dell’Istruzione e da Generazioni Connesse.  Rispetto alle precedenti edizioni quest’anno l’evento ha assunto una valenza ancor più significativa: l’emergenza sanitaria ha inciso sulle abitudini degli alunni e, in particolare, sull’approccio al mondo virtuale e al digitale. La comunità scolastica  ha offerto risposte tempestive ed efficaci, riorganizzando le attività formative con soluzioni innovative anche attraverso forme di Didattica Digitale Integrata (DDI), mettendo al centro di una nuova ‘alleanza’ la sinergia con  le Famiglie,  dando corpo, con i fatti, allo slogan “Together for a better Internet”, che ormai da anni accompagna la manifestazione in tutto il mondo, per evidenziare come l’impegno di tutti sia la condizione imprescindibile per rendere Internet uno strumento utile e sicuro. La Scuola ha aderito a diverse iniziative promosse da Generazioni Connesse e  Safer Internet Centre (Centro italiano per la sicurezza in Rete)  sviluppando  percorsi  formativi sui temi dell’Educazione Civica Digitale (ECD) per permettere agli alunni di confrontarsi, discutere ed approfondire dubbi e conoscenze per un uso sempre più consapevole della rete internet e degli strumenti digitali. Molteplici e variegate sono state le attività proposte dai docenti e i prodotti realizzati dagli alunni in tutte le classi di scuola primaria, dalle prime alle quinte.  Gli alunni hanno sperimentato semplici app e giochi finalizzati alla gestione di contenuti ed hanno utilizzato diverse  risorse digitali: video e web serie (I SuperErrori del Web) che affrontano i temi del cyberbullismo, l’uso dei social,  i rischi che si possono correre online e le opportunità di un uso positivo della rete, attraverso un linguaggio a misura di bambini. Lettura e  approfondimento della brochure “Il Galateo di Mister Internet” per spiegare  i principi della Netiquette ai bambini; giochi on line (Space Shelter)  per imparare le regole principali per navigare in rete in sicurezza; laboratori di digital storytelling. Realizzazione di podcast (“Fiabe e cyberbellismo”, al fine di promuovere una cultura della Rete non ostile dove i personaggi delle  fiabe di Cenerentola e di Cappuccetto Rosso, chattando con messaggi vocali WhatsApp positivi e rassicuranti, da  cattivi diventano buoni; “Emozioni in parole e suoni”: sentimenti e riflessioni sul  fenomeno del “bullismo” e del cyberbullismo, sul malessere che molti ragazzi a volte vivono e sulla  voglia di attivare rapporti non ostili ). Percorsi di digital e media Education (progetto “NeoConnessi” di Windtre) per promuovere   l’educazione a un uso positivo e consapevole di Internet e della tecnologia e favorire una riflessione condivisa sull’uso consapevole e sicuro della Rete. Sono state altresì realizzate attività laboratoriali, produzione di video, cartelloni e brani musicali. “ Diverse ricerche dimostrano che i minori utilizzano le nuove tecnologie, in particolare le app di messaggistica istantanea e i social network, in modo sempre più precoce, frequente ed intenso perché consentono loro un accesso “anywhere, anytime”. Pertanto è importante – sostiene la Dirigente  Maria Luisa Simanella  – dotare gli alunni di strumenti digitali, ma anche sviluppare in loro la consapevolezza di prevenire, riconoscere, rispondere e gestire anche situazioni problematiche in rete, così come è fondamentale che i processi di digitalizzazione che interessano le nuove generazioni siano monitorati dalle Famiglie con la collaborazione della Scuola.  I percorsi formativi portati avanti all’interno dell’Istituzione scolastica sono il risultato di una  lunga preparazione nata dalla professionalità e dalla capacità di collaborazione dei docenti  molto attenti alle tematiche del digitale e  proseguiranno nei prossimi mesi per tenere sempre alta l’attenzione sul tema e garantire supporto alla crescita degli alunni poiché la Scuola rappresenta il luogo per eccellenza dove poter insegnare la consapevolezza gestionale degli strumenti digitali”.

#SID2022  #SICItalia

 

AUTORE.