Grande successo, per il progetto accoglienza “A RUOTA LIBERA..” ma con “GENTILEZZA “.
Certo non accade tutti i giorni arrivare a scuola con la propria bici e parcheggiarla davanti la sezione di appartenenza. E’ successo alla scuola dell’ infanzia del II Circolo Didattico “Ruggero Settimo ” di Castelvetrano.

Proprio nei giorni dedicati alla 4 edizione della ” Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza ” , tutti i bambini di 3, 4 e 5 anni, sono diventati piccoli ciclisti, potendo esplorare così il giardino della scuola con la loro bici personale piuttosto che triciclo o monopattino. Pedalando, oltre a divertirsi, hanno sperimentato cosa vuol dire “avere rispetto delle regole stradali”, ricevendo alla fine del percorso il certificato di “promazione” ( promuovere una buona azione, una multa al contrario) che di certo ha rinforzato l’ autostima di ognuno. 
Il progetto ha aiutato i new- entry a conoscere meglio la loro nuova scuola e a relazionarsi con i medi e i grandi . Quest’ultimi, durante la loro biciclettata, hanno anche imparato a rispettare i tempi dei piccolini che incontravano durante il percorso, senza dimenticare il benessere che scaturisce dall’attività motoria. Un’esperienza entusiasmante e coinvolgente che ha fatto divertire tutti i nostri piccoli utenti.

Una giornata di festa con l’obiettivo, di diffondere attraverso il gioco, la cultura della Gentilezza e della Buona Educazione, per contribuire a crescere dei bambini felici e diffondere la felicità tra gli adulti
La Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza è coordinata dall’Associazione Culturale Cor et Amor che sostiene la diffusione della conoscenza, della pratica della gentilezza e dei numerosi saperi che racchiude.

La giornata, riconosciuta dal World Kindness Moviment e patrocinata anche dall’Autorità Nazionale per l’Infanzia e l’Adolescenza ha “come obiettivo quello di circondare bambini e ragazzi di gentilezza, grazie al gioco; un bambino che vive circondato di gentilezza è più felice e da grande potrà riproporre le stesse qualità gentili (attenzione, empatia, gratitudine, sincerità..) apprese oggi, contribuendo a sostenere una società ancora più attenta alla felicità di tutti i cittadini”.

Addetto Stampa Angela Scirè