Continua incessante l’attività di contrasto al fenomeno dei furti posta in essere dai Carabinieri della Compagnia di Castelvetrano. Nella mattinata di mercoledì sono scattati altri due arresti in flagranza nei confronti di altrettanti giovani castelvetranesi, entrambi con precedenti: Giovanni Mistretta e Antonio Piazza, rispettivamente di 36 e 23 anni.

furto keideaGli stessi sono stati sorpresi dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile mentre asportavano travi di ferro ed altro materiale ferroso dal deposito della ditta Keidea sito in contrada Strasatto-Paratore, lo stesso magazzino che andò quasi interamente distrutto a causa di un vasto incendio avvenuto nel maggio 2013. Nei pressi del cancello di ingresso, a cui erano state divelte alcune sbarre per consentire l’accesso al deposito, i militari hanno inoltre rinvenuto due veicoli appartenenti a Piazza e Mistretta, una Ape 50 ed una Fiat Marea, entrambi carichi di decine di travi, tubi di ferro e scaffali metallici.

Tutto il materiale recuperato è stato subito riconsegnato al legittimo proprietario. I due malviventi sono stati accompagnati in caserma dove sono stati dichiarati in arresto per furto aggravato in concorso. Dopo le formalità di rito, gli arrestati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida. Questa si è tenuta giovedì mattina innanzi al GIP del Tribunale di Marsala, che, oltre a convalidare l’arresto, ha applicato la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti del Mistretta, disponendo, invece, la liberazione di Piazza.

Nel corso dell’intervento dei carabinieri presso il deposito Keidea, è stato anche denunciato a piede libero M.A., pregiudicato castelvetranese di 23 anni, sorpreso alla guida di un altro Ape 50, pur essendo sprovvisto di patente di guida perché mai conseguita. Il suo veicolo e quelli dei due arrestati, tutti scoperti di assicurazione, sono stati sequestrati.

Ammontano a cinque, dunque, gli arresti in flagranza per furto aggravato effettuati dai carabinieri della Compagnia di Castelvetrano nel solo mese di maggio.

Comunicato Stampa Carabinieri Castelvetrano