Il Rotary Club Castelvetrano Valle del Belice, nella giornata di giovedì 23 luglio, ha ricevuto in visita istituzionale il Governatore del Distretto 2110 Sicilia e Malta, ing. Alfio Di Costa, accompagnato dal Segretario distrettuale, dott. Sergio Malizia.

La Presidente del club Anna Maria Raineri ed una delegazione di soci hanno accolto il Governatore nella mattinata, per accompagnarlo durante la sua visita del centro storico della città, del teatro Selinus e della chiesa di San Domenico, nonchè dell’Aula Consiliare, nel Palazzo di Città, dove è stato ricevuto dal Presidente del Consiglio Comunale, avv. Patrick Cirrincione, socio del Rotary Club di Castelvetrano e dal Sindaco, dott. Enzo Alfano.

Nel corso dell’incontro Alfio Di Costa, lieto dell’accoglienza riservata al Rotary, ha voluto in primis sottolineare la magnificenza del più grande parco archeologico d’Europa, quello di Selinunte, che è stato culla di cultura e di civiltà; poi ha esposto l’intento primario del Rotary Distretto 2110 per l’anno sociale 2020/2021 di mettere a disposizione delle comunità vicine e lontane, locali e globali, tutte le risorse umane di cui dispone, realizzando attività di servizio utili ed efficaci in tutti gli ambiti di più vasto ed immediato interesse collettivo.

Ha poi voluto rappresentare al Sindaco della città l’impegno impresso dal Rotary per far ritornare la Sicilia al centro del dibattito del governo nazionale sul grande tema delle infrastrutture, ritenendo e sostenendo che lo sviluppo culturale, turistico ed ambientale debba passare attraverso scelte strategiche non più differibili né derogabili. La dimensione occupazionale, ha voluto sottolineare il Governatore Alfio di Costa, godrebbe di benefici e grande considerazione se si scommettesse seriamente sulle strategie di sviluppo, alla cui ideazione e realizzazione il Rotary concorrerà. Infatti, così’ come il distretto del Rotary ha formalizzato con la Regione Sicilia protocolli di intesa in materia di Ambiente, Agricoltura ed Istruzione, alla stessa maniera i clubs proporranno alle istituzioni locali tavoli di studio e programmazione, per esserci senza attese di ritorno e non delegare !!

La mattinata si è conclusa presso la nuova sede del Rotary Club Castelvetrano Valle del Belice, dove la Presidente ha esposto al Governatore i progetti già pianificati e quelli in fase di definizione, da realizzarsi nell’anno sociale appena iniziato e riferendo delle partnership già costituite, con altri club dell’area draepanum e con la Rotta De Fenici, con cui il club ha sottoscritto un protocollo di intesa già nell’anno sociale 2014/2015. Ha presenziato all’incontro anche il Presidente della Rotta dei Fenici, dott. Antonio Barone, che durante la conviviale serale è stato insignito della Paul Harris Fellow, quale riconoscimento per la sua vicinanza al Rotary e la sua costante disponibilità al servizio per la realizzazione dei progetti rotariani.

Anche nel prosieguo della sua visita istituzionale, nel pomeriggio, il Governatore, incontrando i giovanissimi soci dell’Interact, i giovani soci del Rotaract e quelli del Rotary a seguire, è tornato sui grandi temi; quelli attorno ai quali sarà imperniato questo anno sociale: Il Rotary sarà aperto alle sfide che ci attendono, seguite e cagionate dai postumi della pandemia da Covid 19, che ancora allarma le popolazione di tutto il pianeta; il Rotary tradurrà le difficoltà in opportunità, connettendo le persone e le comunità vicine e lontane, per creare legami positivi.

Questo anno più che mai il Rotary sarà tradizionale ed innovativo al contempo, affinchè quest’anno sia memorabile nel bene; dalla crisi dovremo essere capaci di trarre progresso, evoluzione ed opportunità!!
Durante l’incontro conviviale serale, conclusivo della visita istituzionale del Governatore, alla presenza di moltissimi soci, dei loro consorti e delle autorità rotariane, Alfio Di Costa ha voluto sottolineare che il distretto Sicilia – Malta agirà scrupolosamente secondo le linee guida dettate dal piano strategico del Rotary, per aumentare l’impatto sociale sui territori, mantenendo il sostegno alla campagna di eradicazione delle Polio, giunta all’ultima scorcio di sfida in soltanto due paesi del mondo, aumentando la portata delle azioni dei club e delle aree, coinvolgendo giovani professionisti ed ex rotaractiani, migliorando la partecipazione dei soci, aumentando la capacità di adattamento e creando una cultura di ricerca e di innovazione.

La serata si è conclusa con la proiezione di un video realizzato dal socio Aldo Palma, sulla storia dell’Handicamp, che quest’anno è giunto alla sua 40ma edizione e che per la prima volta non si svolgerà: com’è noto le modalità di relazione e le “vicinanze in amicizia e amore” che contraddistinguono il nostro campo non sono compatibili con le misure di contrasto al contagio da coronavirus, alle quali dobbiamo attenerci.

Il Rotary club Castelvetrano Valle del Belice, comunque, appena possibile, dedicherà alla storia ed alla magia dell’Handicamp un evento speciale da condividere con la comunità di Castelvetrano, dell’intera Valle del Belice e non soltanto, che da anni partecipa con gioia a questa festa dell’amicizia, dell’inclusione, del rispetto dell’Uomo!!

Erina Vivona addetta alla comunicazione del Rotary Club Castelvetrano Valle del Belice.