L’antica tradizione del «pane nero» di Castelvetrano rivive a Palermo. Per la precisione nel panificio «L’antico forno San Michele» che si trova in via F. G. Pipitone 61 a Palermo.

Specializzata nella preparazione di pane casereccio, l’attività è stata anche insignita del premio Best Sicily come Miglior Fornaio.

Una bella soddisfazione per Ottavio Guccione che, con grande passione e motivazione, ha rilevato l’attività del suocero, dedicandosi alla realizzazione di tutti i tradizionali prodotti da forno. Ma, soprattutto, spinto da un’instancabile voglia di valorizzazione del pane nero di castelvetrano, che è una tipicità territoriale.

pane nero di castelvetrano tumminia

Tanto che il panificio in questione è riuscito a rendere questo prodotto rinomato e costantemente ricercato. E questa specialità locale viene “interpretata” da Ottavio Guccione con farina integrale di Tumminia macinata a pietra naturale, lievito naturale (crescente), acqua, sale marino di Trapani e semi di sesamo. Una miscela, questa, che rende questo pane morbido e gustoso all’interno e croccante fuori.

Grazie alla lievitazione naturale che gli consente di durare molti giorni, questo eccezionale prodotto di panetteria, è stato riconosciuto da Slow Food quale presidio da tutelare, come prodotto tipico in estinzione.

Dato il suo contenuto di fibre viene consigliato nelle diete a basso contenuto di calorie, in quanto consente di abbassare il livello del colesterolo e gli zuccheri presenti nella normale alimentazione quotidiana.

Ma non é solo a questo tipo di pane che si dedica «L’antico forno San Michele» che offre alla sua clientela una vasta gamma di prodotti confezionati artigianalmente. Ampio è infatti l’assortimento di biscotti, pane e pizze al taglio tutti dalla bontà e dalla genuinità assicurate.

fonte. La Sicilia