Il giovane scomparso lunedì scorso, Giovanni Russo, 28 anni, di Campobello di Mazara, è stato ritrovato stamattina sul territorio di Castelvetrano, in contrada Santa Teresa, nei pressi di Marinella di Selinunte. Le ricerche sono state condotte da Vigili del Fuoco, carabinieri e Guardia di Finanza. Ieri, dopo l’annuncio sui social e i servizi giornalistici pubblicati, erano arrivate due telefonate al Comandante della Polizia Municipale di Campobello, Giuliano Panierino, da parte di cittadini. Una prima telefonata ha fornito informazioni circa la presenza del giovane già lunedì pomeriggio in una strada periferica di Campobello, la seconda, invece, quella di un agricoltore che aveva visto il giovane nei pressi della contrada dove stamattina è stato ritrovato. Da qui le ricerche che hanno portato all’esito tanto sperato.

I Carabinieri della locale Stazione, grazie all’analisi delle telecamere e alle segnalazioni di privati cittadini, hanno indirizzato da subito le ricerche fuori dal centro abitato di Campobello. Il perfetto coordinamento e il continuo scambio di informazioni tra il personale operante ha permesso di restringere il raggio di ricerca, a quel punto, il buon fiuto delle unità cinofile dei Vigili del Fuoco di Castelvetrano ha fatto il resto: il giovane è stato, infatti, ritrovato all’interno di un casolare abbandonato intorno alla 08:30 di oggi, in buono stato di salute.