ASCOLTA L'ARTICOLO

Dopo due anni di pausa forzata e a venti dalla prima edizione, ritorna a Castelvetrano il Corteo Storico di Santa Rita e della Nobiltà Castelvetranese, coi suoi splendidi figuranti in costumi d’epoca. La manifestazione, che ha il patrocinio della Regione Siciliana (ARS e Assessorato al Turismo) e della Città di Castelvetrano Selinunte, costituisce un qualificante appuntamento di rievocazione storica e di teatro itinerante, apprezzata ormai a livello regionale e nazionale. Essa vede quest’anno la partecipazione dei gruppi del Tamburi Aragonesi, dei Giocolieri di Stendardi di Delia e degli Sbandieratori di Leoni Reali di Camporotondo Etneo. L’appuntamento è per domenica 5 giugno alle ore 17,30 con partenza dalla scalinata “Santa Rita” di fronte la stazione ferroviaria di Castelvetrano. Il Corteo storico di Santa Rita di Castelvetrano è una delle rievocazioni storiche in costume più belle d’Italia, con la rappresentazione in sette quadri della vita di Santa Rita, da quand’era bambina al tragico assassinio del marito fino alla stigmatizzazione e al glorioso transito della Santa. Le scene coinvolgeranno le piazze della città.
Il Corteo storico di Santa Rita di Castelvetrano è un evento religioso che richiama migliaia di devoti da tutta la valle del Belìce e dall’intera Sicilia, ma anche un grande spettacolo teatrale e musicale, che coinvolge centinaia di figuranti, sbandieratori, musici, con in testa l’aristocrazia locale, guidata dal principe Carlo d’Aragona e Tagliavia con la consorte principessa Margherita Ventimiglia.

 

AUTORE.