Ristabilire nel centrodestra l’ago della bussola politica a Castelvetrano

Il Circolo Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale Castelvetrano, non può rimanere indifferente alle dinamiche politiche cittadine ed alla ripresa, in questa Città, da parte di Forza Italia di una azione politica nuova e rinnovata.

L’auspicio di questo Circolo è quello di ritrovarsi, insieme con tutte le forze di centrodestra, in una azione politica coerente e comune, imprimendo alla Città idee e programmi nuovi rispondenti alle vere esigenze dei cittadini e del territorio.

L’attuale compagine amministrativa, formata da NCD, da forze politiche di centrosinistra e da altri non meglio riconoscibili movimenti civici, certamente frutto di accordi elettorali e non politici, mostra evidenti segni di disgregazione e porta necessariamente a possibili e informalmente annunciati rimpasti di Giunta.

Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale rimane alquanto turbata dalle ultime notizie dei media locali che preannunciano un imminente rimpiazzo degli attuali Assessori con personaggi che nulla hanno di nuovo.

FDI-AN, pur fiduciosa delle capacità politiche del Sindaco Errante, qualora tali notizie dovessero trovare fondamento, rimarrà lontano da tali logiche politiche e amministrative, ribadendo il proprio ruolo di opposizione, restando pronta a denunciare all’opinione pubblica movimenti di palazzo, frutto unicamente di vecchie logiche politiche verticistiche.

La politica a Castelvetrano ha, più che mai, bisogno di chiarezza e di coerenza e, pertanto, il Circolo Fratelli d’Italia – AN invita tutte le forze politiche di centrodestra ad un imminente e leale confronto che abbia come obiettivo quello di ristabilire l’ago della bussola politica, affinché termini l’amministrazione dell’ordinario per dare spazio alle maggiori e concrete esigenze di questa Città.

Ristabilire nel centrodestra l’ago della bussola politica a Castelvetrano 2

Inoltre, Fratelli d’Italia – AN non può tacere sulla proposta dell’Assessore Regionale al bilancio di ridurre i compensi dei Consiglieri Comunali, Assessori e Sindaci Siciliani; infatti, allorquando questo Circolo, nello scorso ottobre, avanzò formalmente una simile proposta al Sindaco Errante, fu tacciato di “demagogia” dall’intera Giunta Comunale.
Coerenza impone di ricordare, a Coloro che hanno sminuito e deriso la detta proposta di FDI-AN, che è giunto il momento di cambiare pagina e di considerare il ruolo del Consigliere Comunale e degli Assessori come un ruolo di servizio e non di lavoro dipendente.

Il Coordinatore
Davide Brillo