Nei giorni scorsi, la Sager ha avviato le attività di bonifica del litorale delle borgate di Marinella e Triscina di Selinunte. Anche il tratto di spiaggia sottostante all’Acropoli di Selinunte è stato ripulito. A segnalare la buona notizia alla redazione di CastelvetranoSelinunte.it è Sebastano Chiofalo, assiduo frequentatore del luogo che ha voluto manifestare il proprio senso di soddisfazione per l’opera di bonifica.

«Dopo anni di paziente e disperata attesa – scrive Chiofalo – la spiaggia che, a mio modesto parere, è una delle più belle e ricche di storia, è stata ripulita e finalmente ne potranno nuovamente godere sia i cittadini che i turisti».

Secondo opinione comune, infatti, negli anni precedenti la pulizia non veniva effettuata a causa della difficoltà nel far arrivare fisicamente i mezzi meccanici pulisci spiaggia in questo tratto di costa, ma come spiega Chiofalo «è bastato ammucchiare della sabbia tramite una ruspa per colmare il gradino che impediva l’accesso dei mezzi. Volere è potere».

«La speranza è quella che dopo questa attesa operazione di manutenzione, e la conseguente risoluzione del problema dell’accesso all’arenile, essa si possa ripetere con una cadenza settimanale o quindicennale ed estenderla in tutta la spiaggia libera» – continua Chiofalo che poi conclude – «Desidero porgere un ringraziamento all’Amministrazione comunale per il lavoro svolto, ma per mantenere in ottimo stato di conservazione la spiaggia bisognerà aggiungere la collaborazione congiunta di tutti i cittadini che dovranno evitare di abbandonare i propri rifiuti».