E’ del 18 maggio una delibera del Comune di Castelvetrano che ha per oggetto un risarcimento danni  a favore di una cittadina castelvetranese, genitore esercente la potestà genitoriale su una minore.

La donna infatti con una missiva protocollata nel settembre 2017, aveva fatto richiesta di risarcimento danni per un evento dannoso verificatosi nell’estate del 2016 nella piazza Scalo di Bruca a Marinella di Selinunte a causa di un bullone che fuoriusciva da una tavola di legno facente parte del rivestimento del piano di calpestio a seguito del quale la minore subiva significative lesioni fisiche;

Analizzata la documentazione fornita dalla controparte e agli atti di ufficio, nonché il verbale di sopralluogo espletato dai tecnici del comune nel dicembre 2016 è emersa la veridicità dei fatti così come descritta dalla diffidante, nella qualità di genitore esercente la potestà genitoriale sulla minore.
A seguito di tale analisi il Comune di Castelvetrano ha accettato di liquidare  la complessiva somma di € 1.230,00 e € 250,00 in favore dell’avvocato.

La delibera arriva qualche giorno dopo essersi verificato un caso diverso, ma analogo sempre nella medesima piazza in legno a Marinella di Selinunte, luogo in cui un’altra ragazza rimase incastrata da una tavola della piazza stessa dopo che questa le è ceduta sotto i piedi.