Essepiauto

Conclusi i Campionati Europei Assoluti di Torun 2016, la Federazione Italiana Scherma ha ufficializzato gli atleti che prenderanno parte ai Giochi Olimpici di Rio.

Dal 6 al 14 agosto saranno 14 gli azzurri che andranno a caccia di una medaglia individuale, a cui si aggiungeranno, per le gare a squadre, altri tre atleti in qualità di riserve, componendo una delegazione complessiva di 17 tra uomini e donne.

Nella sciabola femminile, il Commissario Tecnico, Giovanni Sirovich, ha scelto di affidare le speranze azzurre a Rossella Gregorio, Irene Vecchi e l’atleta castelvetranese Loreta Gulotta.

foto. Augusto Bizzi (FIS)

foto. Augusto Bizzi (FIS)

Gli azzurri certi della partecipazione a Rio 2016 sono 265 (139 uomini, 126 donne) in 27 discipline differenti, con 135 pass individuali.

Per il nostro territorio sarà un evento unico, Loreta infatti sarà la prima donna della provincia di Trapani a partecipare alla kermesse sportiva più importante del pianeta. Evento ancora più esclusivo in considerazione del fatto che si tratta della prima volta nella storia che la squadra di sciabola femminile italiana ottiene la qualificazione olimpica.

A 13 anni per Loreta la prima presenza in Nazionale e a 18 anni appena compiuti, arriva la proposta del gruppo sportivo delle fiamme gialle di entrare a far parte della loro squadra.

Loreta fa parte della nazione italiana di scherma da circa 12 anni. Ha cominciato ad indossare i colori azzurri al primo mondiale cadetti svoltosi a Trapani nel 2003.

Vi riproponiamo l’intervista realizzata grazie alla preziosa collaborazione di Filippo Siragusa