E’ stato chiesto il rinvio a giudizio per l’ex sindaco di Castelvetrano, Antonio Vaccarino e due carabinieri arrestati lo scorso 16 aprile nell’ambito delle indagini sulla cattura del latitante Matteo Messina Denaro. Si tratta dell’appuntato Giuseppe Barcellona, all’epoca in servizio alla compagnia di Castelvetrano, e il tenente colonnello Marco Alfio Zappala’, in servizio presso il centro operativo della Dia di Caltanissetta.

Quest’ultimo dallo scorso 27 luglio si trova ai domiciliari mentre Barcellona e Vaccarino sono in libertà: il primo dallo scorso 22 luglio, il secondo dal 29 aprile. A valutare la richiesta dei pm della Dda di Palermo (aggiunto Paolo Guido sostituti Francesca Dessi’ e Pierangelo Padova) sara’ il gup Annalisa Tesoriere e la prima udienza è fissata per il prossimo 3 ottobre.

I due carabinieri sono accusati di “accesso abusivo a un sistema informatico” e “rivelazione di segreti d’ufficio” mentre a Vaccarino viene contestata l’aggravante di aver favorito Cosa Nostra e la latitanza di Matteo Messina Denaro. fonte. rainews