Siringhe, camici sporchi di sangue, scatole di farmaci ed altri rifiuti sanitari sono stati rinvenuti ieri nei pressi dello semaforo della strata che collega Castelvetrano a Triscina di Selinunte. Ancora più grave il fatto che gli stessi sarebbero stati rimossi diverse ore dopo la prima segnalazione ad opera di un passante intorno alle 9:30 del mattino

Ecco le prime dichiarazioni del consigliere comunale Tommaso Bertolino:

Molteplici le ‪‎Segnalazioni‬ ricevute dal sottoscritto su quanto verificatosi nell’odierna giornata e puntuamente evidenziato su fb da un gruppo di amici.

Accetto la provocazione e aggiungo, affinchè situazioni del genere non abbiano più a verificarsi, che “se dovesse corrispondere al VERO che la Polizia Municipale preventivamente informata dei fatti, prima su segnalazione di cittadini e poi da parte dei Carabinieri, non avesse eventualmente provveduto e conseguentemente perseguito i responsabili di tale reato causa indiscussa di pericolosissimi effetti dannosi all’ambiente e alla salute delle persone, sarebbe da ritenersi questione grave e al limite dell’INADEMPIMENTO.

rifiuti speciali triscina

Mi adoperero’ pertanto ad acquisire, qualora redatta, relativa relazione per conoscere meglio la dinamica di quanto accaduto e l’attività svolta dagli agenti in servizio al momento dei fatti. Ritengo comunque necessario l’istituzione del c.d. “foglio di servizio” per ottimizzare l’attività giornalmente svolta da tutti gli agenti in servizio esterno e al contempo contribuire a dare maggiori e piu’ efficienti servizi al CITTADINO.