Slitta ancora l’apertura del Polo tecnologico di contrada Airone a Castelvetrano, che dovrebbe consentire ai Comuni della provincia di Trapani di poter conferire la frazione organica derivante dalla raccolta differenziata. La procedura ad evidenza pubblica che aveva esperito la “Trapani Servizi Spa” per l’affidamento del servizio di compostaggio con impianto mobile, è andata deserta. Nonostante due ditte si erano mostrate interessate e avevano, altresì, effettuato anche i sopralluoghi sulla struttura coi tecnici della “Trapani Servizi Spa”, alla fine nessuno ha presentato un’offerta economica per la gestione del servizio di compostaggio.

Non è escluso che ora la SRR “Trapani Sud” – col suo Presidente Nicola Catania – possa procedere, d’intesa con la “Trapani Servizi Spa”, a una procedura d’urgenza per l’affidamento diretto del servizio. Attualmente i Comuni del Trapanese conferiscono l’organico accumulato dalla raccolta differenziata in impianti fuori provincia; Castelvetrano anche oltre Stretto: la frazione organica viene trasferita con mezzi gommati sino in Trentino Alto Adige.