rifiuti castelvetrano 2015 Il sindaco di Castelvetrano, Felice Errante rompe gli indugi e per togliere i rifiuti dai cassonetti, stracolmi da giorni, si rivolge ai privati. Strade piene di rifiuti, cumuli bruciati e notevoli disagi per i cittadini, fanno scattare il “piano speciale” al comune di Castelvetrano, in attesa che si definisca la questione relativa alla discarica di Campana Misiddi, a Campobello di Mazara bloccata da settimane, per da una polizza fideiussoria non concessa.

Il sindaco di Castelvetrano, nella giornata di lunedi scorso, come aveva annunciato, ha provveduto ad emettere l’ordinanza n. 25 /2015“contingibile ed urgente” ai sensi dell articolo 191 del D.L. 152/2006, legge che regolamenta sul territorio nazionale, la gestione dei rifiuti , siano essi urbani che speciali.

Le motivazioni della scelta adottata dal primo cittadino,sono relative alla necessità di rimuovere i rifiuti, onde evitare rischi per la salute dei castelvetranesi e dei turisti che stanno arrivando negli alberghi.In merito alla sua decisione di rivolgersi ad una ditta privata e al trasferimento dei rifiuti ad Alcamo in prima sede e poi a Siculiana, Felice Errante precisa: «da ieri, i rifiuti del territorio di Castelvetrano vengono trasferiti presso la stazione di trasferenza gestita dalla ditta D’Angelo di Alcamo ai sensi dell’ordinanza sindacale n° 25 del 23/04/2015″.

di Filippo Siragusa
per GdS