Anche se l’emergenza rifiuti nel nostro territorio non è ancora arrivata ai livelli dello scorso anno, è davvero sconcertante lo scenario che si presenta ai turisti e villeggianti delle borgate di Marinella e Triscina di Selinunte. Nonostante la continua attività di monitoraggio da parte delle autorità competenti, non si placa infatti il fenomeno dell’abbandono selvaggio di rifiuti per strada.

Ecco lo sfogo di Giuseppe Maniscalco, un giovane di Castelvetrano che per motivi di lavoro vive a Milano e che in questi giorni si trova in vacanza a Triscina

Fetore topi e cani randagi sono i padroni di casa! Mai come quest’anno mi vergogno di essere di Castelvetrano Selinunte!

E il problema come si dice in giro non è la differenziata (che funziona se usata) ma sono le teste vuote che popolano questa città! Provo profonda vergogna a vedere i miei amici che schifano il mio paese ma siccome ai castelvetranesi non interessa, penso che le cose peggioreranno e basta!

Mi vergogno profondamente di essere castelvetranese. La settimana prossima arrivano i miei amici e vi giuro pagherei loro il biglietto per andare da un’altra parte e non farli venire qua. Mi dispiace solo che devo sopportare questa situazione fino al prossimo 24 agosto e pensare che ho sudato un anno per venire a fare le vacanze qui e trovarmi questo spettacolo veramente indecente