In piena emergenza rifiuti, a Castelvetrano pare ci sia qualcuno che pensa di “risolvere” il problema trascinando l’immondizia al centro di alcune strade.

Prima in Via Caracci, poi in Via Vento, questa mattina in Via P.pi Pignatelli Aragona dove da diverse settimane viene alimentata una discarica di immondizia che ha raggiunto dimensioni sconcertanti.

Gli operatori della Dusty lavorano costantemente ma senza l’autorizzazione da parte della Regione Sicilia, più volte sollecitata dalla Commissione Straordinaria, non è possibile procedere con una raccolta straordinaria oltre i normali limiti giornalieri. Per questo motivo la raccolta in alcune zone periferiche avviene con cadenza di pareggi giorni.

In Via P.pi Pignatelli Aragona, questa mattina, qualcuno ha spostato al centro della carreggiata, parte dei rifiuti  scatenando l’indignazione dei residenti, segue il messaggio di uno di questi:

Volevo dire al “ROBIN HOOD” che stamattina ha messo i sacchi della spazzatura in mezzo alla strada, come segno di protesta, che il suo gesto non verrà ricordato nei libri di storia perché risulta essere semplicemente un gesto incivile privo di qualsivoglia effetto positivo.

Se poi aggiungiamo l’inciviltà del settantenne che, trovandosi davanti l’ostacolo di spazzatura, anziché fermarsi e cambiare strada (perché pensare che si fermi a spostarla è troppo) ci passa sopra ripetutamente spargendola per tutta la carreggiata in modo tale che al primo accenno di vento si accumulerà sistematicamente davanti la tua porta.

Tanto che importa lui abita da tutt’altra parte. Poi magari tu lo fermi e gli fai notare cosa ha appena fatto e lui ti risponde: “cavia a fai un putia passari. Poi lei che fa lu carabbineri?

Vi evito il resto della discussione perché potrei essere scurrile. Secondo il “Gentil Signore” io avrei avuti dovuto chiamare qualcuno per fare togliere la spazzatura. Ovviamente avrei dovuto farlo IO… e già perché quando c’è un problema la colpa è sempre degli altri e questi sono gli unici ad essere deputati a risolverlo.

Allora vorrei dire al “ROBIN HOOD” della spazzatura ed al “Gentil Signore” che piuttosto che lamentarvi ed abbozzare fantomatici gesti di protesta, potreste tranquillamente fare un semplice gesto di civiltà facendo la raccolta differenziata in casa e consegnarla direttamente all’isola ecologica del viale Roma.