La città di Trapani è pronta a trascorrere le festività natalizie senza rifiuti per strada. La pulizia della città è stata ordinata dal commissario straordinario Francesco Messineo in virtù dell’articolo 191 del Codice dell’Ambiente. Rimosse dalla strada circa 800 tonnellate di spazzatura. Anche a Marsala sarà un Natale senza rifiuti perchè la città lilibetana con una percentuale di raccolta differenziata superiore al 55% risulta essere tra le città più virtuose in Sicilia.

A Castelvetrano non ci sono le condizioni per procedere come per il capoluogo e la Commissione Straordinaria continua a sollecitare, giornalmente, la società Trapani Servizi al fine di portare a 100 tonnellate il limite giornaliero di conferimento rifiuti in discarica. Ordinanza indispensabile per rientrare dall’emergenza rifiuti a Castelvetrano dove si stimano ancora oltre 500 tonnellate di immondizia per strada. Ripulire la città prima di natale è utopia e come se non bastasse, salvo ulteriori aggiornamenti, non è prevista raccolta rifiuti nei giorni 24, 25 e 26 dicembre.

Nel medio/lungo periodo è indispensabile un “cambio di rotta” a Castelvetrano dove si registra una percentuale di raccolta differenziata davvero imbarazzante, intorno al 7%. Nel breve periodo è invece indispensabile aumentare appunto il limite di conferimento giornaliero che consentirebbe anche l’azienda Dusty di procedere con un bobcat per normalizzare in pochi giorni la situazione castelvetranese.