In occasione del cinquantesimo anniversario del terremoto che nel gennaio 1968 sconvolse la Valle del Belìce, il Club per l’Unesco Castelvetrano Selinunte, in collaborazione con l’Istituto Statale d’Istruzione Tecnica e Professionale “G.B. Ferrigno”, il Lions Club Castelvetrano, il PAM di Partanna e la Società Dante Alighieri di Castelvetrano, organizza una manifestazione dal titolo “Scosse sismiche e scosse emotive”, per rievocare quel drammatico momento attraverso immagini d’epoca, filmati, testimonianze, canti e promuovere la conoscenza tra i più giovani delle lotte civili che caratterizzarono la stagione della ricostruzione e, su altro versante, dei protocolli di sicurezza stabiliti in caso di eventi sismici e delle prospettive future di sviluppo per il nostro territorio: un territorio ferito, lacerato, ma ricco di bellezze paesaggistiche e monumentali, che occorre tutelare e valorizzare con rinnovata energia attraverso progetti integrati ed ecosostenibili, che si attengano a principi etici e solidali, nel rispetto della tradizione storica, dei bisogni della collettività e dei diritti delle nuove e delle future generazioni.

Interverranno Nicola Miceli (Presidente Club per l’Unesco Castelvetrano Selinunte), Giuseppe Marino (geologo), Giuseppe Merendino (Comandante Provinciale Vigili del Fuoco), Anna Ditta (giornalista pubblicista, curatrice della pagina Facebook Belìce 1968-2018), Peppino Castro (cantastorie di Sicilia).

Club per l’UNESCO di Castelvetrano Selinunte Il Presidente Nicola Miceli