Rosario Grammauta

Rosario Grammauta

Ha preso il via lo scorso giovedì, la prima missione al Polo Nord per il ricercatore Rosario Grammauta.

Partito da Castelvetrano, ha raggiunto dopo un lungo viaggio la stazione di ricerca artica “Dirigibile Italia” del Consiglio Nazionale delle Ricerche per un progetto italo-norvegese che ha l’obiettivo di studiare, per la prima volta, lo spostamento dei ghiacciai attraverso le onde sonore che si propagano in mare.

Sicuramente un importantissima esperienza per un giovane che ha dedicato gran parte della sua vita alla ricerca. Dopo la laurea in Fisica, tra il 2005 ed il 2007, Rosario ha lavorato sulla tesi della laurea specialistica assieme al CNR di Torretta Granitola. Tra il 2007 ed il 2010 ha continuato la formazione con il dottorato di ricerca con l’Università di Palermo e poi dopo alcune esperienza di lavoro, tra le quali l’ARPA Sicilia, è tornato a lavorare nel prestigioso centro di ricerca di Capo Granitola.

rosario grammauta CNR 4

stazione di ricerca artica “Dirigibile Italia”

Il compito di Rosario in questa missione sarà quello di installare un registratore marino connesso via cavo alla stazione di terra che permetterà di acquisire in tempo reale e in continuo il paesaggio acustico sottomarino al Polo Nord.

Questo lo facciamo – ci racconta Rosario – oltre per monitorare acusticamente lo scioglimento dei ghiacciai anche per conoscere e studiare la biodiversità sottomarina presente in queste zone estreme.

Queste attività che stiamo facendo rientrano in una serie di attività proprie del gruppo di bioacustica della sede di Capo Granitola dell’IAMC ma anche per un progetto norvegese, di cui noi siamo partner, che ha il compito di monitorare la dinamica dei ghiacciai Artici attraverso differenti metodologie.

In questo periodo qui c’è il sole per quasi 20 ore al giorno. Inizia ad imbrunire alle 22:00, il sole torna alle 2:00

La novità approdata al Polo Nord è targata Sicilia. Perché proprio la bioacustica applicata agli ambienti marini è nata nel 2004 dentro i laboratori del CNR di Mazara del Vallo e oggi conta una dozzina tra ricercatori e tecnici, come unica equipe a livello italiano.

A capo c’è la Dott.ssa Giuseppa Buscaino, che da poche settimane è tornata dalla sua quinta missione a 1.000km a nord da Capo Nord, nell’arcipelago delle Svalbar assieme appunto a Rosario Grammauta ed il Dott. Salvatore Mazzola Dirigente di ricerca dell’IAMC-CNR.

rosario grammauta CNR castelvetrano

Mazzola – Buscaino – Grammauta

Rosario Grammauta Svalbar

————————————————————
Dal 2007, il blog CastelvetranoSelinunte.it racconta la storia e le storie di Castelvetrano.
Leggi tutti gli articoli della categoria: BIOGRAFIE
————————————————————

Articolo pubblicato il 7 settembre 2015