Arrivano le linee guida anche per le discoteche: si potrà ballare solo in piste all’aperto mantenendo la distanza minima di 2 metri. La decisione arriva dalla conferenza delle Regioni di ieri (9 giugno), dove oltre alle line guida per le sale da ballo, sono state approvate quelle inerenti a centri termali, congressi fieristici, sale da gioco, campi estivi ecc

Tra le altre limitazioni vi è anche il divieto di consumazione delle bevande al banco, oltre alla più “ovvia” rimodulazione sul numero totale degli ingressi dovuta alla capienza del locale. Per quanto riguarda la mascherina, rimane obbligatoria l’utilizzo nei luoghi al chiuso. Ciò che viene, inoltre, consigliata è la prenotazione attraverso piattaforme telematiche al fine di  gestire più agevolmente gli ingressi che dovranno essere nominativi e inseriti in appositi registri che saranno poi conservati dai gestori dei locali per un periodo di almeno 14 giorni in modo tale da avere una traccia per identificare i possibili contatti di un soggetto positivo al coronavirus.