La Regione Siciliana sarebbe a caccia di un esercito di stagisti per aggirare il blocco delle assunzioni. Come si legge in un articolo di Giacinto Pipitone sul Giornale di Sicilia, saranno tra 300 e 400 i laureati che saranno arruolati attraverso un bando che dovrebbe essere pubblicato entro fine ottobre.

Gli stagisti lavoreranno grazie a borse di studio finanziate per 18 mesi della Regione. I dettagli del piano verranno concordati dall’assessore all’Istruzione, Roberto Lagalla, con i tre rettori in un incontro già fissato per giovedì. Gli stagisti guadagneranno fra i 12 e i 20 mila euro annui.

Ma i sindacati autonomi si mettono di traverso: Cobas, Sadirs, Siad e Ugl hanno chiesto un incontro urgente al governo “per evitare il riacutizzarsi di una lotta sindacale a 360 gradi, forse senza precedenti”. Gli stagisti, è la critica dei sindacati, “che faranno il loro ingresso per 18 mesi e che certamente saranno prorogati più volte per un copione ben conosciuto”.