[di Francesco Martino] La Regione nemica dello sviluppo territoriale e delle nostre zone costiere di Triscina e Selinunte. E’ quando previsto dal recente Decreto di adozione del Piano paesaggistico che riguarda quasi l’intero territorio della provincia di Trapani.
Un Piano che non presta nessuna attenzione allo sviluppo turistico e imprenditoriale del territorio Castelvetranese, ma che per di più ha bloccato e penalizzato prospettive di crescita ed investimenti, molti dei quali in itinere, nelle rispettive località costiere di Triscina e Marinella di Selinunte.

E’ oltremodo paradossale se pensiamo che mentre tutto il resto del mondo ci guarda con grande interesse, le nostre istituzioni piuttosto che difenderci ci mortificano sempre più, riducendo il territorio e il paese a contesti di vera fame e povertà.

Sono certo che l’on. Giovanni Lo Sciuto dell’NCD e compagno di partito dell’Assessore regionale Carlo Vermiglio firmatario del Decreto di adozione del Piano Paesaggistico, voglia farsi carico e “risolvere” le tante criticità contenute nel piano paesaggistico di Castelvetrano e dell’intero territorio trapanese anche in vista delle prossime elezioni comunali e Regionali.

L’ex consigliere comunale Francesco Martino