carabinieri castelvetrano arrestiI carabinieri della stazione di Campobello hanno risolto, con due arresti, il caso di una rapina che fu messa a segno ai danni di un anziano di 85 anni di Campobello di Mazara nel luglio dello scorso anno.

Dopo mesi di indagini, il gip del Tribunale di Marsala – su richiesta della Procura – ha emesso due ordinanze di custodia cautelare per Vito Truscelli, 40 anni e Alessandro Messina, 23 anni, quest’ultimo già agli arresti domiciliari per altra causa e sottoposto alla sorveglianza speciale di Pubblica sicurezza all’epoca dei fatti. I due, secondo i carabinieri, si sono resi responsabili della rapina a un pensionato campobellese che li incontrò, casualmente, a bordo del treno sulla linea Trapani-Castelvetrano.

Sceso alla stazione di Campobello, il pensionato venne seguito con artifizi e raggiri e fu condotto all’interno di un cortile dove fu, dapprima fatto cadere a terra e poi, una volta immobilizzato, gli vennero sottratti il telefono cellulare e la somma contanti di 200 euro.

Poi i due giovani si sono dati alla fuga. Le indagini dei militari della locale stazione hanno consentito di acquisire elementi probatori tali da ritenere responsabili della rapina i due castelvetranesi. Dopo la notifica dell’ordinanza di custodia cautelare i due sono stati rinchiusi presso la casa circondariale di Trapani. A Campobello nelle ultime settimane si sono registrati diversi furti ai danni di abitazioni private e di attività commerciali.

Max Firreri
per GdS