I Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Trapani hanno proceduto all’arresto, in esecuzione di un’ordinanza applicativa di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Trapani, di un 29enne palermitano, residente a Trapani.
Secondo la ricostruzione dei Carabinieri, coordinati dalla Procura della Repubblica di Trapani, l’indagato si sarebbe reso autore di una rapina perpetrata lo scorso 9 luglio a Trapani, nel quartiere Sant’Alberto, ai danni di un supermercato.
Gli inquirenti ritengono che il 29enne, con volto travisato e impugnando una pistola, abbia fatto irruzione all’interno del supermercato, unitamente ad un complice, e avrebbe costretto la cassiera a consegnare circa 800 euro, dileguandosi a piedi per le vie della città.
I militari dell’Arma, per individuare il presunto autore, hanno visionato i filmati delle videosorveglianze presenti in città e il meticoloso controllo incrociato delle immagini ha consentito di stringere il cerchio attorno al 29enne che, a seguito di perquisizione, è stato trovato in possesso di abbigliamento compatibile con quello utilizzato durante l’azione delittuosa.
I Carabinieri sono ormai sulle tracce anche del complice.
L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale “Pagliarelli” di Palermo a disposizione dell’A.G.

Legione Carabinieri “Sicilia”
Comando Provinciale di Trapani

COMUNICATO STAMPA

AUTORE.