La Sala Simica  INGV-Roma ha registrato questa mattina una lieve scosse di terremoto vicino Santa Margherita di Belice. Un evento sismico di magnitudo ML 2.0 avvenuto alle 09:17 ad una profondità di 12 km. Negli scorsi giorni, a 50 anni esatti dal sisma che devastò la Valle del Belìce, altri due lievi scosse erano state registrate vicino Gibellina.

Caratteristiche molto simili agli eventi sismici che si sono registrati ad ottobre a Castelvetrano: superficialità dell’evento e bassa magnitudo. Proprio in questi giorni, gli esperti hanno portato nuovamente l’attenzione sul fatto che da molti anni vengono osservata piccole fratture, sollevamenti del terreno e altre anomalie lungo una linea che da Castelvetrano tocca Capo Granitola e si allunga fino a mare.

Le immagini satellitari e l’analisi dei dati geodetici confermano che c’è ancora una faglia attiva e sarebbe la stessa frattura che distrusse l’antica Selinunte e nel 1968 provocò il devastante terremoto di cui ricorre il cinquantesimo anniversario.