Si è svolta ieri sera l’ultima seduta del consiglio comunale di Castelvetrano. Nel Sistema delle Piazze, ad attendere i politici all’ingresso del palazzo comunale, anche un centinaio di persone che in maniera assolutamente pacifica hanno manifestato la loro indignazione per come è stato gestito il “caso Giambalvo” nelle ultime settimane.

Le aspettative erano tante, oltre 2.000 le persone, infatti, che avevano manifestato attraverso facebook la propria adesione all’iniziativa di protesta e per questo motivo, in piazza c’era anche una massiccia presenza di forze dell’ordine per garantire che tutto si svolgesse come da indicazioni da parte del dirigente del locale Commissariato di P.S., quindi senza volantinaggio, cartelli, striscioni o megafoni.

castelvetrano indigrata 3

Insomma la migliore delle proteste era quella di manifestare con la propria presenza. Molte persone però, probabilmente a causa delle avverse condizioni meteo, hanno preferito rimanere a casa e questo ha portato grande rammarico tra gli organizzatori che però non desistono e rinnovano l’invito per i successivi sit-in da organizzare nei prossimi giorni.

Ieri sera il consigliere Giambalvo non ha preso parte alla seduta e per questo motivo è mancato il confronto con la gente che si trovava in piazza. A prescindere dalla partecipazione di ieri sera e dopo aver sentito le scuse dei consiglieri comunali (clicca qui per il video), oggi, ci si chiede… Quanto possono essere “indignati” i castelvetranesi per quanto accaduto in questi giorni?

 

 

castelvetrano indigrata

castelvetrano indigrata 4

castelvetrano indigrata 2