ASCOLTA L'ARTICOLO

“Quaderni Selinuntini” è il settimo volume pubblicato della collana “Triskelès” (edizioni Lithos) che è stato presentato presso il teatro Selinus di Castelvetrano. Il corposo volume raccoglie scritti sull’antica città di Selinunte, contributi di Martine Fourmont del CNRS di Parigi, Maria Clara Conti (Università di Torino), Carlo Zoppi (Università del Piemonte Orientale), Susanna Valpreda (Università di Padova), Rosario Atria, Francesco Saverio Calcara, Giuseppe Libero Bonanno, Antonino Centonze, Daniela Giancontieri, Erasmo Miceli, Chiara e Giovanni Miceli e Gioacchino Mistretta. La pubblicazione di questo settimo volume della collana è stata dedicata ad Aldina Cutroni, moglie di Vincenzo Tusa e mamma dell’archeologo e assessore Sebastiano, scomparso qualche anno addietro.

Il volume è suddiviso in 5 sezioni: archeologia e storia, architettura e ingegneria, territorio, economia e società, filosofia e letteratura, religione e culto. La prefazione è affidata al direttore del Parco Bernardo Agrò, la presentazione al sindaco Enzo Alfano. La presentazione è stata preceduta da una performance degli studenti del Liceo Classico “G. Pantaleo”, impegnati nella lettura di testi della letteratura greca antica e contemporanea, coordinati dalla professoressa Daniela Giancontieri. Ermelinda Palmeri ha recitato, invece, alcuni toccanti passi di Diodoro Siculo su Selinunte. La collana “Triskelès” è curata da Atria, Bonanno e Calcara.

AUTORE.