Non possiamo e non vogliamo rimanere in silenzio davanti i recenti fatti che stanno ulteriormente mortificando il nostro territorio con l’ulteriore smembramento dell’Ospedale di Castelvetrano con il trasferimento di numerosi reparti, tra cui quello di pediatria e il punto nascite, verso il nosocomio di Mazara del Vallo, forse meglio difeso e tutelato da chi siede nelle stanze dei bottoni.

Come già fatto in passato, ancora oggi, gli iscritti e l’intero Coordinamento locale di FdI e di Riva Destra, unitamente al Consigliere Comunale Angelina Abrignani, intendono fortemente e pubblicamente ribadire che il proprio posto è e sarà sempre dalla parte della propria comunità e di tutte quelle realtà associative, in primis il Comitato Orgoglio Castelvetranese, che da tempo lavorano e si impegnano per la tutela del sacrosanto diritto alla salute che dovrebbe esser garantito ad ogni cittadino.

È bene ribadire a chiare lettere che il nostro posto è e sarà sempre dalla parte di tutti quei Sindaci della Valle del Belice che, al di là del colore politico, stanno lottando per evitare che l’Ospedale di Castelvetrano sia vittima di una becera politica sanitaria regionale. Ci spiace e ci fa rabbia che sia proprio il governo regionale guidato dal Presidente Musumeci a aver dato attuazione a uno sconsiderato piano sanitario regionale che, sebbene affondi profonde radici nelle responsabilità politiche anche del passato, sia proprio a firma dell’ex Assessore Ruggero Razza e ci spiace che anche il governo nazionale, pur potendolo emendare, abbia approvato tale piano sanitario senza ascoltare, in alcun modo, le numerose sollecitazioni pervenute dai Sindaci e dalle forze politiche di questo territorio, anche appartenenti alla maggioranza di governo nazionale.

Siamo fortemente adirati per quanto sta accadendo a Castelvetrano, terra dalle tante lodevoli risorse e potenzialità, ma forse volutamente bistrattata e dimenticata da chi attualmente gestisce la politica regionale e nazionale e, ancora oggi, non se ne comprendono le vere motivazioni. Non intendiamo scadere in sterili polemiche con le altre forze politiche, ma ci rammarica che proprio il PD locale, pur conoscendo in modo chiaro la posizione di FdI, ribadita pubblicamente in trasmissione radio e in numerosi articoli giornalistici, abbia, nel proprio comunicato, puntato il dito, indistintamente e in modo certamente generico, nei confronti del silenzio del centrodestra.

Questo non è il momento in cui si fa a gara a chi è più veloce a scrivere un comunicato stampa. Per quello che ci riguarda, la nostra posizione è stata sempre chiara e netta. Questo è e deve essere il momento della coesione e della lotta di tutti, cor unum et anima una, per la tutela del territorio e di un diritto, quello alla salute, che è superiore ad ogni colore e ideale politico. Abbiamo, da subito, preso i contatti con tutti gli esponenti regionali e nazionali del partito, chiedendo prontamente di intervenire e attendiamo risposte adeguate e risolutorie.

Abbiamo, altresì richiesto un incontro urgente con la Direzione Regionale di FdI, con i Deputati regionali e con i Deputati nazionali siciliani, dai quali ci aspettiamo forti prese di posizione a salvaguardia di questo territorio, andando anche contro il governo regionale. Al contempo, invitiamo vibratamente il Presidente Musumeci, anche quale Assessore pro tempore alla salute, a rivedere il piano sanitario regionale, anche alla luce degli interventi economici destinati alla sanità e, non da ultimo, a non negarsi nei confronti di tutti i Sindaci del nostro territorio che, in rappresentanza delle rispettive comunità, meritano e devono essere prontamente ascoltati e accolti, insieme al Comitato Orgoglio Castelvetranese. FdI Castelvetrano e le sue componenti non si presteranno mai a strumentalizzazioni politiche, specialmente quando gli interessi dei cittadini e il diritto fondamentale alla salute debbono essere necessariamente anteposti a ogni tessera di partito.

IL CONSIGLIERE COMUNALE FDI CASTELVETRANO Angelina Abrignani

IL COMMISSARIO FDI CASTELVETRANO Avv. Davide Brillo

IL COORDINATORE RIVA DESTRA CASTELVETRANO Carlo Russo