corteo-immigrati

foto di una precedente manifestazione a Castelvetrano

Protesta giovedì mattina di una cinquantina di migranti richiedenti asilo politico che vengono ospitati in una struttura alberghiera di triscina, da qualche mese adibita a Centro di accoglienza gestito dalla cooperativa “Insieme”. Gli extracomunitari, nella struttura della località balneare da circa tre mesi, si sono incamminati verso Castelvetrano con degli striscioni nei quali spiegavano le ragioni delle loro lamentele.

Hanno protestato per “il cibo non sufficiente” e a loro dire anche “non buono”, oltre che per la “mancanza di acqua calda”. Bloccati dalla pioggia, a circa un chilometro di distanza da dove si erano incamminati e poi persuasi dagli agenti del Commissariato giunti sul posto gli immigrati sono tornati indietro raggiungendo l’immobile nel quale vengono ospitati e dove si trovano, tra gli altri, pure quattro coppie di coniugi.