ASCOLTA L'ARTICOLO

La promozione della lettura e l’accesso ai libri  in ogni luogo frequentato da bambini sono  strumenti  fondamentali  per favorire lo  sviluppo e il benessere dei minori. Indicazioni in questa direzione sono riportate anche nel Piano nazionale d’azione per la Promozione della lettura, adottato dal Ministero dell’Istruzione e finalizzato proprio a diffondere l’abitudine alla lettura, come strumento per la crescita individuale e per lo sviluppo civile, sociale ed economico del Paese attraverso interventi mirati. La Scuola si prefigge come obiettivo quello di formare lettori appassionati, promuovendo la pratica della lettura come attività autonoma e personale che duri per tutta la vita, offrendo variegati percorsi di promozione della lettura durante tutto l’anno scolastico.

Anche quest’anno ha aderito, per il nono anno consecutivo, al Progetto “Libriamoci”, svolto in collaborazione con #Ioleggoperché, la campagna nazionale organizzata dall’Associazione Italiana Editori. Due campagne nazionali complementari che danno voce e corpo alla lettura, la prima promuovendo letture a voce alta nelle classi, con lettori volontari del panorama culturale e istituzionale, la seconda raccogliendo donazioni di libri per le biblioteche scolastiche da parte di cittadini ed editori. 

Ampio e forte è stato  il riscontro in termini di  partecipazione alle attività proposte, che ha visto coinvolti gli alunni della Scuola, in particolare gli allievi delle classi seconde, terze e quarte, le librerie  Mondadori Point e il Giardino Segreto, i lettori  volontari Marco Tumbiolo e Rita Gianformaggio. Gli alunni delle classi seconde e terze  hanno partecipato al contest nazionale,        #IO LEGGO PERCHÉ, affrontando il tema “LEGGERE PER COSTRUIRE UN MONDO PIÙ INCLUSIVO”.

I percorsi didattici proposti sono stati condotti dalle insegnanti attraverso la lettura di diversi testi: “ Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico” di Luis Sepùlveda, “Martina, la bambina tartaruga” di Chiara Patarino e   “Lo specchio di Lorenzo” di Gabriele Clima e  Sarah Khoury. Tutti  testi che affrontano tematiche  che  aiutano a crescere, accompagnano gli alunni a comprendere meglio il mondo di oggi e la nostra società e offrono spunti significativi  per la costruzione di  un futuro più inclusivo.

Gli alunni  hanno  letto e rielaborato i libri  attraverso linguaggi diversi: dall’analisi approfondita delle diverse componenti delle storie, alla caratterizzazione dei personaggi attraverso lavori di cartellonistica, dalla rappresentazione grafica delle principali sequenze narrative  alla lettura  drammatizzata di alcune scene della storia. A conclusione delle attività, gli alunni delle classi terze hanno avuto modo di partecipare ad una  visita guidata, curata da personale esperto e competente, presso la libreria Mondadori, con l’obiettivo di  insegnare ai ragazzi a orientarsi in maniera autonoma tra scaffali, generi, reparti, tematiche, edizioni e autori, spinti dal piacere della scoperta e della scelta personale di nuove storie da leggere.

Gli alunni delle classi  seconde e  quarte,  grazie alla presenza dei lettori volontari d’eccezione Marco Tumbiolo e Rita Gianformaggio, hanno partecipato ad un laboratorio di animazione alla lettura, focalizzando l’attenzione anche sui loro “prodotti editoriali”, cioè sui libri inventati e costruiti dai bambini stessi.

Dopo aver giocato  ad  inventare le “storie”, gli alunni le hanno rese  vive grazie alla costruzione di un libro, un percorso circolare che, partendo  dalle parole, ha attraversato i materiali sia antichi che moderni, permettendo  di   apprendere  in prima persona le tecniche artigianali, per realizzare un vero e proprio piccolo libro d’arte personalizzato. Ogni alunno ha redatto un brevissimo testo, ha  personalizzato  il proprio lavoro con una copertina,  infine si è proceduto con l’opera di rilegatura. L’ultima proposta del 2022 dedicata al mondo dei libri si è realizzata il 5 Dicembre, grazie alla collaborazione con la libreria Il Giardino Segreto, che ha permesso agli alunni delle classi seconde di incontrare  il disegnatore e fumettista Alberto Catalanotti e di partecipare ad un “laboratorio di Fumetti”.

L’educazione alla lettura e  la passione per i libri  aiutano a scoprire il mondo, a maturare spirito critico, capacità di analisi, indipendenza culturale. Leggere permette ai nostri alunni di diventare adulti consapevoli – dichiara la Dirigente, prof.ssa Maria Luisa Simanella-. Inoltre la lettura è una competenza trasversale che incide in modo significativo sia sul successo scolastico che sulla possibilità di apprendere, sperimentare, sviluppare e far fiorire liberamente capacità, talenti e aspirazioni. Nella nostra scuola, la promozione della lettura  è sostenuta da una serie di iniziative attuate in collaborazione con le risorse del territorio che hanno come obiettivo quello di stimolare la lettura con modalità innovative e in una prospettiva integrata. A tal fine un ringraziamento va agli  insegnanti, alle famiglie, alle librerie e ai  lettori volontari per il prezioso lavoro di rete portato avanti.

 

Ins. Angela Scirè

2° Circolo R. Settimo 

 

 

AUTORE.