Essepiauto

Castelvetrano non si discosta dal dato nazionale nelle primarie del Partito Democratico. 272 i voti raccolti presso la locale sede in via Bonsignore. 27 le preferenze per Maurizio Martina, 186 per Nicola Zingaretti, 58 per Roberto Giachetti. Seguono le parole dell’avv. Marco Campagna, segretario provinciale PD: “Sono soddisfatto del risultato delle primarie e soprattutto dell’affluenza dei cittadini. Non era facile in questo momento, soprattutto in Sicilia, dove i seggi sono stati accorpati e ridotti ovunque.

Nonostante i disagi però hanno votato più di 5000 persone, consegnando una vittoria ampia e netta a Nicola Zingaretti, come era già successo per le convenzioni di circolo annullate senza un vero motivo, se non quello di voler evitare di misurarsi.
Ripartiamo da qui, dai tanti che hanno affollato i seggi, da chi è tornato a votare Partito Democratico o lo ha fatto per la prima volta considerandoci una speranza per il futuro.

Dai dati in nostro possesso Zingaretti vince con il 66,20, Martina ottiene il 24,57 e Giachetti il 9,23. Ringrazio tutte le volontarie e i volontari per l’ottimo lavoro che hanno svolto, garantendo un voto regolare, trasparente e sereno.”

“Anche a Castelvetrano siamo soddisfatti del risultato – aggiunge Monica Di Bella, segretario del circolo – delle primarie e soprattutto dell’affluenza dei cittadini. Non era facile ne scontato in questo momento, ma abbiamo registrato una rinnovata voglia di democrazia reale e di partecipazione. Un buon viatico per chi come noi si appresta ad affrontare le elezioni amministrative. Il risultato premia anche a Castelvetrano Zingaretti con il 69%, Martina con il 10% e Giachetti col 21%. Ci rimettiamo in cammino a fianco del nuovo segretario nazionale per ridare una nuova speranza al nostro paese. “

Nicola Zingaretti ha vinto le primarie democratiche ed è il nuovo segretario del Pd. Il governatore del Lazio ha ottenuto il 65% dei voti, oltre la maggioranza assoluta necessaria per essere eletto subito, senza bisogno del ballottaggio, che si sarebbe eventualmente tenuto in assemblea nazionale.