La Capitaneria di Porto di Mazara del Vallo, rende noto che in località Marinella di Selinunte è stato segnalato un presunto ordigno bellico vicini alla battigia.

Vista la necessità di prevenire il verificarsi di possibili danni e di salvaguardare l’incolumità delle persone, delle cose e la sicurezza della balneazione, con decorrenza immediata e fino alla rimozione del predetto presunto ordigno, nell’area circolare avente raggio 50 metri dal punto individuato è vietato il transito, la sosta, l’ancoraggio, la pesca (anche quella subacquea) e l’esercizio di qualsiasi altro tipo di attività, inclusa la balneazione.

Nello specifico, un presunto ordigno bellico di forma cilindrica sarebbe stato individuato a circa 70 metri dalla battigia nelle acque antistanti lo stabilimento “TUKE” e più precisamente nella posizione indicata nella seguente mappa:

Il Comune di Castelvetrano è incaricato di transennare adeguatamente il tratto di spiaggia antistante lo specchio acqueo interessato, con apposizione di idonei cartelli monitori di divieto, ben visibili, ed interdire il transito in quell’area sino ad avvenuta rimozione/distruzione del citato ordigno.