Il Sindaco della città di Castelvetrano Selinunte, Avv. Felice Errante, ha voluto manifestare tutto il suo compiacimento al presidente della cooperativa Terramia, Domenico Lombardo, per la conquista del premio IRCAC per la legalità.

coop terramia castelvetrano

L’istituto regionale per il Credito alla Cooperazione assegna ormai da nove anni questo premio ed è motivo di particolare orgoglio per l’amministrazione che ad aggiudicarselo sia stata la cooperativa Terramia di Castelvetrano per avere riportato in produzione lo stabilimento industriale ex Olioliva confiscato alla mafia.

La cooperativa di cui è presidente Domenico Lombardo è costituita da sei ex dipendenti del gruppo 6 GDO, che impegnando, fra l’altro, per intero l’indennità di mobilità spettante a ciascuno di essi per capitalizzare la cooperativa, in poco tempo hanno riattivato l’opificio che opera nel campo della trasformazione e confezionamento delle olive da mensa e dell’olio extravergine di nocellara.

coop terramia castelvetrano 2

A breve nello stabilimento sarà impiantato anche un piccolo caseificio dove sarà prodotta anche la “Vastedda del Belice”. Ad accompagnare i componenti della coop alla cerimonia di consegna del Premio IRCAC per la Legalità che si è tenuto ieri, presso la Sala Gialla di Palazzo dei Normanni a Palermo, anche l’assessore alle politiche agricole Paolo Calcara.

Alla cerimonia hanno partecipato fra gli altri il Commissario dell’IRCAC Antonio Carullo, il Presidente dell’ARS On. Giovanni Ardizzone, il Vicepresidente della Regione On. Mariella Lo Bello e la dr.ssa Anna Maria Palma, Magistrato e Sostituto Procuratore Generale a Palermo, i quali hanno espresso parole di elogio ed incoraggiamento ai soci della Cooperativa Terramia ed alle altre cooperative che hanno ottenuto la menzione speciale.

L’Assessore Paolo Calcara, anche a nome anche del Sindaco Felice Errante, ha espresso grande gioia e soddisfazione per l’attribuzione del premio ad una Cooperativa di Castelvetrano, che testimonia, a dispetto di altre e tristi vicende, come in questa città l’azione politica di contrasto alla mafia, anche grazie all’impegno della Civica Amministrazione che ha concesso alla Cooperativa in uso gratuito per 25 anni lo stabilimento, sia espressa non solo a parole ma con scelte amministrative ed azioni concrete.