Si è svolta lo scorso sabato 24 maggio a Motta San Giovanni, la VIII edizione della manifestazione “Società Civile e Cultura per la Legalità”

La Pro Loco del piccolo centro in provincia di Reggio Calabria, porta avanti ormai da anni, un progetto per la legalità intesa come percorso di sviluppo e progresso del territorio ed è per questo motivo che, durante la manifestazione, sono stati consegnati diversi premi dedicati alle Vittime della mafia.

Tra questi: il premio “Agrese Piraino in Borsellino” a Marcello Viola, Procuratore Capo della Repubblica – Tribunale di Trapani; Il premio “Paolo Borsellino” a Domenico Gozzo, Procuratore Aggiunto – Procura di Caltanissetta.

marcello viola

Ecco le parole di Lucia, Manfredi e Fiammetta Borsellino:

I nostri nomi sono stati associati a personalità che hanno fatto – e tutt’ora fanno – tanto per il nostro Paese ma noi per certi versi ci riteniamo invece sempre inadeguati a rappresentare degnamente i nostri genitori, figure troppo grandi cui è impossibile anche solo somigliare.

Ringraziamo la Provincia di Reggio Calabria che ha promosso e patrocinato questo evento, il Comune di Motta San Giovanni e il Sig. Pino Ceresia, anima di questa manifestazione e persona dalle inesauribili risorse.

Ci appare assai significativo che i premi intestati ai nostri genitori saranno assegnati a due magistrati che, malgrado stiano tradizionalmente lontano dai riflettori, primeggiano – secondo il nostro parere – per doti umane e professionali, i dottori Marcello Viola e Domenico Gozzo, della cui amicizia ci onoriamo

marcello viola trapani