A seguito segnalazione di acqua con schiuma e cattivi odori, verosimilmente inquinata, alla foce del fiume Modione, ( in pieno parco archeologico ), ricevuta da Legambiente Sicilia da parte di un citttadino la scorsa settimana, si chiede agli enti in oggetto di volere accertare lo stato delle acque e di attivare azioni per individuare le cause di questo probabile inquinamento lungo il percorso del fiume nel territorio comunale di Castelvetrano e non; l’ecosistema fluviale è importante e significativo per l’habitat e la vegetazione, in particolare in questo tratto finale all’interno del parco archeologico anche per le implicazioni negative sul flusso turistico.

Si chiede, altresì, quali azioni sono state e/o si intendono intraprendere per individuare e contrastare eventuali scarichi illeciti come quelli emersi all’interno della borgata di Marinella di Selinunte.

Comunicato Stampa
Circolo Legambiente Crimiso