Il pronto soccorso dell’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Castelvetrano, ieri sera, è stato chiuso al pubblico, temporaneamente, per poter sanificare gli ambienti da dove era transitata una signora di Salemi, sospetta Covid-19, il cui tampone è risultato poi positivo. La signora è stata trasferita a Palermo, mentre i locali dell’area d’emergenza è rimasta chiusa al pubblico per poco meno di un’ora, per consentire la sanificazione degli ambienti. La tendostruttura d’accoglienza sistemata all’esterno del pronto soccorso (utilizzata come pre-triage) è attiva sino alle ore 20.

La situazione che si registra in questi giorni presso l’area d’emergenza dell’ospedale di Castelvetrano è abbastanza delicata. Anche stamattina nella zona grigia sono transitati alcuni casi sospetti.

Intanto tra le persone risultate positive al tampone qualche giorno fa, c’è anche una caposala di un reparto dell’ospedale di Castelvetrano, attualmente in isolamento domiciliare per la quarantena. Il caso (è una signora di Castelvetrano) è collegato al cluster del ristorante “La Giummara” di Salemi. Per precauzione l’Asp Trapani ha disposto il tampone per tutti i colleghi della caposala. I risultati ottenuti, al momento, sono tutti negativi.