Un’intera comunità sgomenta per la decisione di trasferire a Triscina le montagne di posidonia recuperate dal porticciolo di Marinella di Selinunte. Circa 1500 di foglie di posidonia e rifiuti che un’azienda ha iniziato ieri a scaricare nei pressi della strada 17 della borgata.

Lavori di somma urgenza eseguiti in seguito ad un verbale dell’Ufficio del genio Civile di Trapani e resi necessari per il ripristino della funzionalità del porticciolo di Marinella di Selinunte in quanto lo stesso è stato interessato da un eccezionale intasamento.

Per i residenti si tratta di un sopruso nei confronti di coloro che frequentano la spiaggia e per chi in quella zona ha un’attività commerciale. Per questo motivo, questa mattina, un gruppo di cittadini sta protestando nel Sistema delle Piazze davanti gli uffici comunali. Una delegazione ha incontrato la Commissione Straordinaria.