Voglimi SELINUNTE

L’ingegnere capo ad interim del Genio Civile di Trapani, Giancarlo Teresi, ha effettuato un sopralluogo, qualche ora fa, a Marinella di Selinunte per verificare le attuali condizioni del porto insabbiato e pieno di posidonia. La questione delle difficoltà che riscontrano i pescatori nell’ingresso e uscita delle barche dal bacino, è stata discussa due giorni fa presso l’Assessorato regionale alle infrastrutture, alla presenza dello stesso assessore Marco Falcone, dell’onorevole Tony Scilla, di una rappresentanza dei pescatori di Marinella di Selinunte e dello stesso ingegnere Teresi.

Sono stati gli stessi operatori della marineria (guidati da Vincenzo Barraco, presidente della cooperativa di pescatori) a rappresentare le difficoltà che riscontrano giornalmente dentro il porto. Già lo scorso anno fu effettuato un intervento tampone non senza polemiche, per via del trasferimento della posidonia a Triscina.

Il sopralluogo di oggi sarà propedeutico a un prossimo intervento sul porto, al fine di liberare il bacino e consentire il pieno utilizzo. I pescatori sono stremati ed avviliti. I proventi della pesca, infatti, sono l’unico introito per molte famiglie della borgata.