Il Liceo Scientifico “M. Cipolla” ha partecipato al concorso: “Portella, i braccianti, la memoria” indetto dalla fondazione “Argentina Altobelli” insieme alla UILA. Questa fondazione deve il suo nome alla omonima sindacalista vissuta dal 1866 al 1942 che fu una delle più prestigiose figure del sindacalismo italiano.

La Uila (Unione Italiana dei Lavoratori) ha deciso nel 1994 di intitolare alla Altobelli l’omonima fondazione che ha lo scopo di favorire gli studi sul sindacalismo agricolo.

Due sono stati i lavori presentati. Il video intitolato “Portella della Ginestra: prima strage italiana . . pagine oscure della nostra storia”, realizzato dalla classe terza I coordinato dalla professoressa Antonina Denaro si è classificato al secondo posto.

Gli alunni hanno voluto riproporre in sintesi il tragico avvenimento del 1° maggio 1947 quando su duemila lavoratori riunitisi per manifestare contro il latifondismo si abbatté una raffica interminabile di colpi di mitra. Sul campo rimasero undici morti.

Il video si sofferma sulle vittime per evidenziare che essi non furono ma sono ancora oggi simbolo della lotta per i diritti del lavoratori ed inoltre, menzionando alcuni dei sindacalisti agricoli uccisi in quella stessa lotta, vuole recuperare la memoria di quella strage che costituisce ancora oggi una delle tante pagineoscure della storia italiana.

L’altro lavoro presentato dalla classe 5 A coordinata dalla professoressa Rosalinda Signorello si è classificato al 5°posto con l’elaborato grafico “La Ginestra: fiore che resiste nel deserto”.

La Dirigente Scolastica Gaetana Barresi congratulandosi con gli alunni e le docenti per il risultato raggiunto evidenzia come il Liceo sia sensibile e partecipe alle tematiche sulla legalità, infatti l’ultima settimana di maggio sono previsti alcuni eventi per ricordare la ricorrenza del settantesimo anniversario della Costituzione e il quarantesimo della strage di via Fani.