I portavoce pentastellati della provincia di Trapani hanno chiesto le dimissioni dei deputati regionali trapanesi Sergio Tancredi e Valentina Palmeri. I due, insieme ai colleghi Angela Foti, Matteo Mangiacavallo ed Elena Pagana, qualche giorno addietro hanno annunciato la costituzione del movimento “Attiva Sicilia”, uscendo, di fatto, dal M5S. L’appello alle «dimissioni» è stato sottoscritto dagli onorevoli nazionali Piera Aiello, Vita Martinciglio, Vincenzo Santangelo, ma anche dai sindaci di Pantelleria (Vincenzo Campo), di Castelvetrano (Enzo Alfano), di Alcamo (Domenico Surdi) e poi da decine di consiglieri comunali pentastellati.

«La scelta è tecnicamente legittima, ma la nostra richiesta è, altresì, legittima perché i due deputati hanno violato il più elementare dei principi per cui siedono in Assemblea Regionale Siciliana, essere dei portavoce e non agire per conto proprio». Tancredi e Palmeri avrebbero nascosto la volontà di uscire fuori dal M5S. Secca la replica dell’onorevole Palmeri: «Chiedere le nostre dimissioni? Dovrebbero dimettersi chi, in questi anni, ha snaturato il M5S». I due onorevoli trapanesi hanno confermato che all’interno del gruppo M5S all’Ars c’erano profonde divergenze. Ora sfociate nella fuoriuscita dal gruppo.

Palmeri – Tancredi