Stamattina chi è passato davanti la “Porta di Mare” a Castelvetrano si sarà accorto che gli operai stavano smontando il ponteggio che da aprile è stato sistemato per garantire la sicurezza di pedoni e automobilisti. Tutti si saranno chiesti: «I lavori sono finiti e quindi lo staranno togliendo». Nulla di fatto. A iniziare a smontarlo sono stati gli stessi operai della “ISEO Store” di Castelvetrano che lo montarono ad aprile e che ora devono toglierlo perché la nuova ditta che dovrà effettuare i lavori di restauro ne monterà uno suo. Sin qui nulla di strano. Ma la vicenda che interessa la “ISEO Store” ha davvero dell’incredibile. Perché il ponteggio sarebbe dovuto rimanere montato sino al 14 luglio (questo almeno il termine indicato nell’incarico del Comune per un importo di 7 mila euro circa per montaggio e smontaggio). E, invece, è rimasto montato sino ad oggi.

«In più email certificate ho sollecitato il Comune affinché o l’incarico si prorogasse, anche con un importo diverso, o avrei provveduto a smontarlo – spiega uno dei titolari, l’architetto Francesco Giancontieri – la questione, intanto, è passata nelle mani della Soprintendenza ai beni culturali di Trapani e si è arrivati sino ai giorni nostri». La Porta di mare, per la sua valenza storica, è un bene tutelato dall’ente. La ditta “ISEO” si occupa di edilizia e non ha nessuna esperienza di restauro. La Soprintendenza ai beni culturali, nell’affidare i lavori di somma urgenza per sistemare i capitelli pericolanti ha individuato la ditta Rosario Marino di Mazara del Vallo, per un importo di 15.700 euro. Intanto la “ISEO Store” non è stata ancora pagata dal Comune, che nel frattempo si è proposta di noleggiare il ponteggio alla nuova ditta, ma l’accordo non si è concluso.

Per la “ISEO” non è la sola somma che non ha incassato dall’ente locale. «Quest’estate mi hanno chiamato dal Comune affidandomi per 4 mila euro l’incarico di fornitura, montaggio e smontaggio delle passerelle per i disabili sull’arenile di Triscina e Selinunte. Dal Comune mi fu assicurato il pagamento quasi immediato. Siamo a dicembre e io ancora aspetto. E con me anche il fornitore del legname, il quale non ho ancora potuto pagare» conclude amareggiato Francesco Giancontieri. Intanto stamattina avverrà a Castelvetrano la consegna dei lavori alla ditta Rosario Marino da parte della Soprintendenza ai beni culturali.

Porta di Mare – Castelvetrano

Marico Giancontieri – ISEO STORE

Porta di Mare – Castelvetrano