Torna l’incubo dei rifiuti per strada. Ancora un’emergenza che riguarda Castelvetrano come molti altri comuni siciliani. Diversi autocompattatori, infatti, pieni di rifiuti hanno trovato le porte chiuse delle discariche. Ai gestori infatti non sarebbe arrivata l’ordinanza con la proroga al servizio disposta dal ministero dell’Ambiente e dalla Regione. La questione riguarda le discariche di Trapani, Lentini, Siculiana ed altri punti dell’Isola.

A Castelvetrano molti hanno pensato all’ennesimo sciopero degli operatori addetti alla raccolta rifiuti ma questa volta il problema è legato a “difficoltà di comunicazione” con le Istituzioni. Come ben sappiano, adesso ci vorranno dei giorni per tornare a regime.

L’ordinanza con la deroga è stata firmata. Il presidente della Regione Rosario Crocetta ha annunciato che oggi le discariche potranno riaprire ma i gestori, fino a ieri sera, avrebbero detto di non aver ancora ricevuto ufficialmente la comunicazione.

La concomitanza con il ponte per la Festa della Repubblica peggiora tutto specialmente in considerazione dei turisti che hanno punto sul nostro territorio per il ponte del 2 giugno. Nel territorio di Castelvetrano la raccolta rifiuti oggi è operativa e serviranno 2/3 giorni per smaltire i rifiuti accumulati per strada.