Una domenica d’estate segnata dal dolore per la scomparsa di un giovane castelvetranese, Calogero Rizzo, conosciuto come Rino. La celebrazione dell’esequie è fissata per lunedì 20 luglio alle ore 10:30 nella Chiesa di Maria SS. dell’Annunziata “Badia” e il corteo funebre muoverà dalla vicina abitazione alle ore 10:10 (nel rispetto delle misure anti-covid, saranno evitati strette di mano ed abbracci durante la veglia).

In memoria del giovane 25enne, Ignazio Graziano ha scritto una poesia con versi che raccontano di un meraviglioso angelo, prematuramente scomparso a causa di una malattia:

ANGELO ETERNO – Sei passato come un soffio, qui in terra, lasciando tanto vento di bontà, rispetto, educazione e tanta ma tanta sconosciuta gentilezza.

Mai un accenno di rabbia, di rancore, solo saggezza ed empatia universale. Non sei diventato un Angelo, adesso lì in Paradiso, ma lo sei sempre stato, incurante del mondo che ci propina solo rovina e morte.

Sei andato via in silenzio, come tuo solito, ma parlando molto più di qualsiasi discorso, le tue parole erano sempre il soffio della Vita che sempre ci ammaestra nei suoi figli migliori.

Tu, Rino prezioso, eri certamente l’orgoglio della tua splendida famiglia, degli amici tutti e anche di quelli che pur avendoti conosciuto di meno ne avevano apprezzato i modi gentili, i tratti di quell’Uomo-Angelo che rivelavano da sempre la tua sublime “interna stampa”.
Non voglio mai pensare che non ci sei più, qui tra di noi, perchè tutti i nostri cari defunti non sono assenti, ma invisibili, e tengono i loro occhi pieni di luce sui nostri pieni di lacrime.

Eternamente terrò di te, come in uno scrigno prezioso, l’eredità che ci hai lasciato; ma dentro il mio cuore avrò sempre e costante l’immagine di un vero Angelo in terra, ancor prima che in cielo, dispensatore di Vita e di Docezza infinita.
Celebrazione di RINO Rizzo Angelo in terra

Ignazio Maria Francesco Graziano