Ancora un trionfo di pubblico per una delle tradizioni più importanti della città di Castelvetrano. Un fiume di fedeli, turisti e semplici curiosi nel Sistema delle Piazze per partecipare al rito dell’Aurora di Pasqua, che celebra la Resurrezione del Cristo.

Inizialmente la statua della Madonna è ricoperta di un mantello nero in segno di lutto. Un simulacro rappresentante l’Angelo si avvicina per tre volte alla Madonna, accompagnato da tre squilli di tromba. Al terzo squillo, che rappresenta l’annuncio della Resurrezione, il mantello nero viene fatto cadere. Solo allora la Madonna incontra il Cristo in un’atmosfera di festa.