ASCOLTA L'ARTICOLO

Se fino ad ora i pescatori che recuperavano rifiuti di qualsiasi genere dal mare mettendoli a bordo rischiavano penalmente, da oggi non è più così. Con l’approvazione in Senato è stato dato il via libera definitivo alla legge “Salvamare” che agevola, di fatto, il recupero dei rifiuti dal mare e rende protagonisti gli stessi pescatori come veri custodi. «L’importante ruolo dei pescatori nella lotta ai rifiuti in mare è da sempre al centro della nostra attività – spiega Giorgio Zampetti, direttore generale di Legambiente – ora la possibilità di riportare a terra i rifiuti recuperati in mare accidentalmente dai pescatori è un importantissimo e concreto passo avanti nella lotta all’inquinamento da rifiuti e, in particolare, da plastica».

Per il risultato raggiunto plaude anche il circolo Legambiente “Crimiso” di Castelvetrano che chiede, sin d’ora, la possibilità di allestire un’isola ecologica presso il porto di Selinunte. «Tenuto che sono in corso i lavori al porto si potrebbero predisporre appositi spazi per la creazione di zone di stoccaggio», spiegano dal circolo.

AUTORE.