ASCOLTA L'ARTICOLO

I Carabinieri della Stazione di Partanna, al termine di mirata attività di indagine, hanno denunciato in stato di libertà un 27enne del posto, nei cui confronti sono emersi gravi indizi di colpevolezza in relazione all’ipotesi di reato di atti persecutori.

In particolare, i Carabinieri avevano avviato delle attività investigative, svolte sotto l’attento coordinamento della Procura della Repubblica di Marsala con le modalità stabilite dal “Codice Rosso”, a seguito della denuncia sporta da una giovane con cui il 27enne aveva intrattenuto una relazione di tipo sentimentale. Secondo quanto ricostruito dai militari dell’Arma, l’uomo avrebbe iniziato a molestare la donna a seguito dell’interruzione della loro relazione, avvenuta nel mese di dicembre del 2019. Da allora, le presunte condotte di tipo persecutorio attuate dal 27enne, tra cui appostamenti, pedinamenti, nonché continue telefonate e innumerevoli messaggi ad ogni ora del giorno e della notte, avrebbero indotto la vittima in uno stato di ansia e paura per la propria incolumità, fino alla decisione di rivolgersi ai Carabinieri della Stazione per la risoluzione della delicata vicenda. Le indagini dei Carabinieri proseguono al fine di raccogliere ulteriori riscontri investigativi.

Legione Carabinieri “Sicilia”
Comando Provinciale di Trapani
COMUNICATO STAMPA

AUTORE.