Luciano Perricone – Rimango basito nell’apprendere che, l’allerta Meteo ,per il maltempo di oggi, è stata comunicata ai cittadini solo stamani alle 9.30.

Rimango basito nel leggere che nel bollettino n. di prot. 05499 del 4 febbraio si avvisavano i sindaci e i responsabili di tutta la Sicilia , possibili criticità atmosferiche imminenti con forti piogge e raffiche di vento e fino alla mezanotte del 6 febbraio.

Come è possibile che questo allarme non sia stato comunicato ufficialmente lo stesso giorno del bollettino?. La comunicazione sul sito della Protezione Civile è stata emanato giorno 4 febbraio alle 16.00.

Come è possibile che non è stata organizzata una task force adeguata per limitare i disagi ai cittadini?
Quello che è accaduto oggi non può e non deve passare inosservato. Molti cittadini ignari di quanto stava accadendo, hanno vissuto momenti di panico. I disagi non si contano più.

Molti castelvetranesi con le case allagate non hanno trovato risposta negli uffici preposti. Telefoni che squillavano e nessuno rispondeva. Tanti automobilisti rimasti in panne a causa delle strade allagate e privi di soccorso. Insomma , una giornata di maltempo che i castelvetranesi non dimenticheranno facilmente.

Seppur ormai ampiamente conosciute, le criticità del sistema fognario castelvetranese oggi, si sono tutte rappresentate e senza nessun pre-allarme. La zona della Stazione è sempre stata a rischio allagamenti ma nessun cartello è stato posto per avvertire i cittadini delle imminenti piogge. La bomba d’acqua di oggi, ha dato un’ ulteriore spallata alla nostra martoriata città. Il maltempo, peraltro annunciato da diversi siti specializzati, ha trovato la macchina comunale impreparata. Adesso, vorremmo sapere a quanto ammontano i danni. Visto anche che, molti cittadini , hanno avuto le case allagate, diversi esercizi commerciali sono rimasti in balia delle acque piovane e per diverse ore e molte strade risultano particolarmente danneggiate.

Luciano Perricone Movimento Liberi e indipendenti