Il Sindaco della città di Castelvetrano Selinunte, Avv. Felice Errante, nella qualità di Presidente del Consorzio Trapanese per la legalità e lo sviluppo, ha presieduto una riunione del consorzio finalizzata all’approvazione di una serie di importanti delibere.

I comuni facenti parte del Consorzio sono Alcamo, Calatafimi Segesta, Campobello di Mazara, Castellammare del Golfo, Castelvetrano Selinunte, Erice, Marsala, Mazara del Vallo, Paceco, Salemi, Trapani e Vita.

Si è stabilito di collocare, in occasione delle festività natalizie, l’albero della legalità nella piazza principale di tutti e 12 i comuni aderenti al consorzio, quale simbolo imperituro della lotta ad ogni forma di criminalità organizzata e quale impegno solenne ad improntare l’azione amministrativa al massimo rispetto della legalità.

albero-legalità-natale

Si è deciso inoltre di finanziare la missione di una delegazione di 48 studenti, frequentanti le scuole delle città aderenti al consorzio, per partecipare all’iniziativa Vento di Legalità che si terrà il prossimo 28 novembre ad Aversa in Campania, su proposta dei comuni di Castellammare del Golfo ed Alcamo, e che vedrà la partecipazione di tutte le scuole italiane, quale ulteriore segnale nella lotta contro le organizzazioni mafiose.

Vento di legalità, nasce per promuovere tra gli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, la cultura della legalità e della giustizia.

Il consorzio ha altresì deliberato, su proposta del comune di Castelvetrano, il finanziamento per la manifestazione Efebo Corto Film Festival, organizzata dal Liceo Scientifico Cipolla e giunta alla sua decima edizione, ritenendolo un’importante baluardo di legalità e di partecipazione per i tanti studenti che si mettono in gioco lavorando alacremente alla realizzazione di opere cinematografiche che hanno spesso il rispetto della legalità quale fonte principale di ispirazione.

Si è stabilito, infine, di organizzare una serie di iniziative a carattere convegnistico per promuovere la cultura della legalità tra gli studenti degli istituti superiori. Il primo appuntamento sarà il prossimo 4 dicembre, presso l’aula magna del Liceo Classico Pantaleo, e si discuterà delle normative che riguardano l’assegnazione dei beni confiscati.