In riferimento alle comunicazioni dell’On. Rosy Bindi, Presidente della Commissione Antimafia, nella seduta plenaria dell’08/06/2017, sentiamo la urgente necessità di intervenire confermando la correttezza del ragionamento politico che ha portato alla scelta di Gianni Pompeo come candidato sindaco della coalizione del PD, approvata dal direttivo locale e con il consenso dei vertici regionali, riponendo fiducia nella lealtà dei suoi comportamenti e nella trasparenza del suo percorso amministrativo.

Non è a nostra conoscenza alcun atto giudiziario che possa affermare l’esistenza di “passati rapporti tra Gianni Pompeo ed i vertici mafiosi di Castelvetrano”, come riferito dall’On. Bindi.

Confidando che la vicenda verrà chiarita con la pubblicazione del decreto del Presidente della Repubblica di scioglimento del Comune, restiamo in attesa di conoscere le motivazioni che hanno portato a questa rigorosa scelta, con immutato rispetto per le istituzioni di questo Paese.

Il segretario del PD Castelvetrano
il segretario PD Unione Provinciale di Trapani